La baita tirolese

La baita tirolese

Ovindoli, Abruzzo 10

Siamo a Ovindoli, in Abruzzo, nel cuore del parco nazionale del Sirente-Velino. Questo è il regno candido degli sciatori in inverno e un paradiso ambientale verdissimo d’estate. Subito fuori dal paese, in cima a una collinetta erbosa con una vista a 360 gradi sulle montagne intorno, una famiglia romana di montanari ha costruito questa baita deliziosa, curatissima e ospitale. L’hanno arredata pian piano, curando ogni dettaglio, con mobili, tappezzerie e oggetti artigianali portati dall’Alto Adige e ricordi di generazioni di sciatori ed escursionisti che l’hanno abitata.

 

La baita è un rifugio luminoso e pieno di fascino, dotato di ogni confort, caldo e attrezzato per l’inverno e la neve, comodo e freschissimo d’estate.

Fuori l’aria è frizzante (siamo a 1500 metri di altitudine) ma nell’ampio pratone c’è sempre il sole che riscalda il solarium, regalando agli ospiti più pigri una bella abbronzatura di montagna.

Oltre allo sci di pista e ai lunghissimi percorsi di fondo, a Ovindoli si può praticare ogni tipo di attività: dal trekking all’arrampicata, dalla mountain bike a escursioni a cavallo, dalle visite guidate con i quad al tiro con l’arco.

O semplicemente si possono fare passeggiate verso le cime dei monti Sirente, Etra, e Velino, e nel verde fiorito di narcisi della Valle d’Arano, fino alle stupefacenti Gole di Celano.

Strada facendo, si raccolgono fragole, more, lamponi, ribes e uva spina, e magari può capitare di incontrare un cervo o un capriolo, o più difficilmente di avvistare un orso marsicano. Ogni tanto ci si può fermare e, distesi nell’erba, si possono seguire nel cielo le evoluzioni spericolate delle aquile reali.